16_uikff_afis_yan

Due i titoli italiani che parteciperanno alla sedicesima edizione del Festival Internazionale dei Corti di Izmir (Uluslarası Izmir Kısa Film Festivali) che sino al 22 Novembre proporrà le migliori produzioni mondiali di cortometraggi.

Before I Wake di Elena Dalmasso (Martedi ore 17.00 Centro culturale francese) è la storia di una donna che affronta da sola il dolore della perdita della sua famiglia, vivendo solo di ricordi, finché la solitudine non la distrugge definitivamente. Nata a Milano nel 1984, Elena Dalmasso lacora con il video sin dai tempi dell’università, prima al Politecnico di Milano e successivamente allo IUAV di Venezia, producendo documentari, cortometraggi, pubblicità e video aziendali ma con un particolare interesse verso la drammaturgia visiva.

Respite di Adriano Cirulli (Venerdì ore 13.00 presso Izmir Ekonomi Üniversitesi); la breve storia di un senza fissa dimora, di un uomo che ha abbandonato moglie e figlia per dicarsi ad un viaggio “on the road” con la sua macchina. Cirulli, romano classe 1974 residente a Londra, Cirulli ha lavorato come digital compositor in produzioni ben note al pubblico come Il Codice Da Vinci, La Teoria del Tutto, nella serie TV Doctor Wgo e American Sniper di Clint Eastwood. Proprio con Respite ha partecipato a diversi festival di cortometraggi come quello di Clermont-Ferrand in Francia, considerato tra i più importanti festival di cortometraggi al mondo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Da Martedì a Domenica a partire dalle 11, con l’ultima sessione alle ore 21.00, l’edizione 2015 del Festival Internazionale dei corti di Izmir proporrà 500 titoli selezionati da una giuria di professionisti tra circa 1600 domande di partecipazione provenienti da 96 paesi; animazioni, documentari, sperimentali e fiction tra i prodotti provenienti dall’Iran, Egitto, Germania, Porto Rico, Spagna, Francia, Brasile, Armenia, Italia, Stati Uniti, Grecia, Korea, Giappone, Olanda, Emirati Arabi, Cubai Svizzera e Venezuela e molti altri.

Tutte le proiezioni sono gratuite e si terranno in diverse location della città che, secondo l’organizzazione, potranno coinvolgere un pubblico di 15.000 persone. Oltre alla storica locazione del Centro Culturale Francese, infatti, il Festival sarà in programmazione al Türkan Saylan Sanat Merkezi in Kıbrıs Şehitleri ad Alsancak. Quest anno si affiancheranno anche alcune delle università di Izmir, per avvicinare gli studenti a questa forma di cinematografia: Ege Üniversitesi (Bornova), Izmir Ekonomi Üniversitesi (Balçova), Yaşar Üniversitesi (Bölge), İzmir Üniversitesi (Göztepe), Katip Çelebi Üniversitesi (Çiğli).

Consulta tutte le proiezioni sul sito del Festival Internazionale dei Corti di Izmir

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"