Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (Turchia)

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo giunge alla sua seconda edizione con l’obiettivo di promuovere a livello internazionale le tradizioni culinarie ed enogastronomiche quali segni distintivi dell’identità e della cultura italiana.

La seconda edizione si tiene dal 20 al 26 novembre 2017 all’insegna di: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, educazione, identità, territorio, biodiversità.  A ciò si aggiunge l’opera di valorizzazione, anche a fini turistici, dei territori, degli itinerari dell’arte culinaria italiana, nonché della dieta mediterranea, uno degli elementi che accomuna L’Italia alla Turchia.

Molti gli eventi ad Ankara, Istanbul e Smirne organizzati dalle rappresentanze diplomatiche e consolari in collaborazione con le istituzioni italiane presenti sul territorio che animeranno queste g’ornate dedşcate al buon cibo.

1

La Settimana della Cucina Italiana ad Ankara

Ad Ankara, la settimana della cucina prenderà il via 16 novembre, con lo show-cooking dello chef e maestro del taglio di carne Dario Cecchini e proseguirà nei giorni successivi.

Quest’anno, oltre alla collaborazione con chef italiani, aziende di ristorazione e scuole di cucina, l’Ambasciata intende puntare anche sulla valorizzazione delle indicazioni geografiche e delle eccellenze enogastronomiche italiane, con la realizzazione, in collaborazione con l’ufficio marchi e brevetti turco e del consorzio di tutela del Grana Padano, di una conferenza sulle best practices nazionali e locali in materia di marchi collettivi e di un workshop/degustazione sull’olio d’oliva.

Tra i vari appuntamenti, si ricorda un seminario accademico sul rapporto tra cinema italiano e cibo, la proiezione del documentario di Ermanno Olmi “Rupi del Vino” e l’allestimento di una mostra fotografica sulla dieta mediterranea a cura del fotogiornalista Piero Castellano. Non mancherà, infine, una serata dedicata all’associazione tra musica italiana e cibo con i ritmi jazz&swing del Larry Franco Quartet.

Per il proıgramma completo scarica la brochure [PDF]

2

La Settimana della Cucina Italiana ad Istanbul

La Settimana della Cucina Italiana ad Istanbul ha puntato sulla formazione. Il Consolato Generale, in collaborazione con ALMA – la Scuola Internazionale della Cucina Italiana – ha organizzato presso la Scuola di Arte Culinaria di Istanbul, una Masterclass di 3 giorni dal 23 al 25 Novembre. Il corso di formazione, dedicato ai valori nutrizionali e di benessere della cucina italiana, è tenuto dallo Chef Giovanni Ciresa, riconosciuto a livello internazionale per le sue capacità professionali.

Il programma della Settimana della Cucina Italiana ad Istanbul è inoltre arricchito con eventi organizzati da tutte le Istituzioni italiane presenti in loco. In particolare, il programma dell’Istituto Italiano di Cultura prevede la presentazione di due pubblicazioni. La prima, “Mamma mia”, della giornalista Elval Uysal Bottoni, è un viaggio attraverso l’Italia durante il quale l’autrice, chiacchierando e cucinando con le mamme, svela la storia delle loro vite. La seconda, “I pani dimenticati” di Rita Monastero, è un ideale viaggio tra i pani e i grani della penisola; un itinerario alla ricerca di pani dimenticati che in pochi ricordano, conoscono e continuano a fare in casa. Una terza serata è dedicata al cinema con la proiezione del documentario “Rupi del vino” di Ermanno Olmi che racconta le vigne della Valtellina ed infine un concerto del Nino Rota Ensemble.

L’Ufficio ICE-Agenzia di Istanbul presenta il prodotto “Autentico Italiano” con l’organizzazione di tre serate “gourmet” presso il ristorante Morini, uno dei più importanti di Istanbul. Il menu sarà curato e preparato dallo Chef Giovanni Ciresa.

Nel programma non manca un’attenzione particolare ai più giovani, assicurata dal Liceo italiano IMI con l’organizzazione di 5 conferenze e 5 workshop a tema. L’Accademia della Cucina ha proposto quest’anno un wine tasting per i suoi membri nella prestigiosa cornice di Palazzo Venezia. Infine, EATALY Istanbul celebra la Settimana della Cucina Italiana con un “menù speciale”, disponibile per l’intera settimana, incentrato su “la dieta mediterranea e l’utilizzo dei prodotti DOP”. Sono previsti anche incontri con i produttori e un workshop sulla dieta mediterranea.

Per ulteriori informazioni visita il sito del Consolato d’Italia a Istanbul

3

La Settimana della Cucina Italiana a Smirne

Il Consolato d’Italia ad Izmir si unisce alle celebrazioni di questo importante evento allestendo, per tutta la durata della settimana, un intenso programma di attività.

Gli eventi cominceranno la mattina di lunedì 20 novembre con una conferenza allestita presso l’Università Ekonomi di Izmir. Sul palco dell’Ateneo si alterneranno il Prof. Fabio Bruni, Docente presso il Dipartimento di Scienze dell’Università Roma 3 e Federica Ilaria Fornaciari, esperta di marketing. Oggetto dell’incontro, i processi fisici in cucina (Fabio Bruni) e gli aspetti legati alla comunicazione gastronomica nell’era digitale (Federica Ilaria Fornaciari).

A seguire, lo Chef Eugenio Boer, membro dell’Associazione Ambasciatori del Gusto, animerà insieme al Prof. Bruni – e con la collaborazione degli studenti dell’Università Ekonomi – un workshop sulla pasta, “tra tradizione ed innovazione”.

Il programma della settimana proseguirà con l’iniziativa “Italian Delights” – settimana di degustazione della gastronomia italiana, allestita con il supporto della Camera di Commercio italiana di Izmir e articolata in tre rassegne a cura di altrettanti chef italiani:

  • “Settimana italiana”, a cura di Eugenio Boer, presso lo Swissotel Büyük Efes;
  • “Festival di sapori”, a cura di Giovanni Terracciano, presso Mövenpick Hotel Izmir;
  • “Regioni e sapori”, a cura di Vincenzino Scocchia, presso il ristorante Peperino.

Infine, sabato 25 novembre presso lo Swissotel la cena italiana sarà allietata dalle note del Larry Franco Jazz Quartet.

Per ulteriori informazioni visita il sito del Consolato d’Italia a Smirne.

Rispondi