La Turchia si prepara ad accogliere Papa Francesco, nel suo primo viaggio nel paese che si terrà dal Venerdì 28 Novembre sino a domenica 30. Contrariamente a quanto diffuso da diversi media nazionali e internazionali nei mesi scorsi, il Pontefice non visiterà Meriyem Ana, la Casa della Vergine Maria, venendo meno a una consuetudine perseguita dai suoi tre predecessori: Papa Polo II (1967), Giovanni Paolo II (1976) e Benedetto XVI (2006).

meryem09

Collocata nella città egea di Selçuk, la stessa che ospita i resti dell’antica Efeso, Meryem Ana è tra i luoghi più importanti della Cristianità, ma anche dell’Islam. Secondo la tradizione, infatti, in quel luogo la Madonna e San Giovanni, dopo la crocefissione di Gesù, si sarebbero rifugiati e avrebbero trascorso i loro ultimi giorni. Immerso nel verde, Meryem Ana è meta annuale di un elevato numerosi visitatori provenienti da tutto il mondo e luogo in cui le tradizioni cristiane e musulmane si incontrano. Infatti, Maria è considerta anche nell’Islam una figura sacra, in quanto madre del profeta Gesù a cui è riconosciuto il miracolo della verginità.

A quanto pare Papa Francesco visiterà Ankara, dove l’arrivo è previsto alle 13.00 di Venerdì,  e Istanbul da dove partirà domenica pomeriggio. L’esclusione della visita al santuario di Selçuk, unitamente alla priorità di visita ad Ankara, dove incontrerà il Presidente Recep Tayyip Erdoğan e l’alto rappresentante della comunità musulmana, Mehmet Gömez, sembrano suggerire un viaggio prettamente di natura politica allo scopo di rafforzare le relazioni tra lo Stato del Vaticano e la Turchia.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"