Il curatore fallimentare del cantiere navale di Bijela ha annunciato recentemente che è stato firmato il contratto per la vendita della grande banchina d’attracco, parte del porto, con un acquirente proveniente dalla Lituania. Il prezzo d’acquisto raggiunto dopo il secondo bando di gara sarà pari a 11 milioni di euro. L’amministrazione fallimentare ha iniziato i negoziati con l’azienda lituana dopo che la prima classificata, società estone Baltik Art, ha rinunciato all’acquisto agli inizi di maggio. La procedura fallimentare è stata richiesta dall’Agenzia delle entrate montenegrina a luglio del 2015 a causa di un debito insoluto della società di circa 6 milioni di euro.

(ITALPRESS/MNA).

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"