Il 2014 è stato un anno nero per il turismo straniero a Smirne. Secondo I dati del Turizm Ve Kultur Mudurluğu di Izmir, nel 2014 sono stati 1.294.461 i turisti stranieri che sono arrivati in città, in calo del -8.01% rispetto al 2013.

I mesi con maggiore affluenza sono, come sempre, quelli estivi a partire da Maggio sino a Ottobre. Tuttavia anche nel periodo estivo si registrano cali negli arrivi; a ristentirne maggiormente è Maggio che registra un -11,03% quando, l’anno precedente, segnava un +13.18%.

I principali paesi di provenienza restano sempre Germania (26%), Francia (10%), Italia (10%) e Inghilterra (8%). Tuttavia, ad eccezione dei Francesi che sono aumentati del 2,15%, gli altri registrano segni negativi rispetto all’anno precedente: Germania, -5.18%; Inghilterra: -9,35%. Tracollo verticale per l’Italia; secondo i dati del Turizm Ve Kultur Mudurluğu, infatti, le provenienze dal Bel Paese sono calate del -16.10% rispetto al 2013 per un totale di 128.094 arrivi.

Andamento dei flussi turistici stranieri a Smirne (2013 – 2014)

A segnare significativi incrementi, anche se non rilevanti in termini di numero assoluto, sono i paesi dell’ex unione sovietica. Tra I paesi dell’unione europea le provenienze dall’Olanda sono aumentate del 9,23% con 90.145 arrivi; dalla Svezia (+40.49%) con 18.005 arrivi; Danimarca (+31,84%) con 11.014 arrivi; Polonia (+7,45%) con 28.695 arrivi; Grecia (+26,16%) con 36.280 arrivi. Gli amerciani, imvece, calano drasticamente del -63,14% passando dai 51.180 del 2013 a 18.864 nel 2014.

Il mezzo di trasporto principale per arrivare a Izmir è l’aereo. Sui 1,3 milioni di turisti poco più di 900 mila sono arrivati via aria (+3% rispetto al 2013) mentre poco meno di 400 mila via mare, in calo del 26% sul 2013.

Sul dato nazionale, il Turismo straniero di Izmir equivale al 3,51% del totale collocando la città al sesto posto per incidenza sul flusso turistico nazionale.

Il Turismo straniero in Turchia

Nel 2014 il numero totale di stranieri che hanno visitato il paese è stato pari a 36.837.900, in crescita del 5,52% rispetto al 2014. I principali punti di ingresso sono stati:

  • Istanbul (32,09%)
  • Antalya (31,21%)
  • Muğla (8,56%)
  • Edirne (8,39%)
  • Artvin (5,08%)

Tra le principali nazioni di provenienza troviamo:

  • Germania (14,25%)
  • Federazione Russa (12,16%)
  • Inghilterra (7,06%)
  • Georgia (4,76%)
  • Bulgaria (4,60%)

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"