cellulare-turchia

Dato il costo elevato della tecnologia, dettata dalle tasse di importazione a cui essa è soggetta e al tasso di cambio non sempre favorevole, la Turchia ha visto per molto tempo l’importazione di cellulari da paesi esteri per evitare l’applicazione delle tasse doganali ed acquistare così in modo più vantaggioso gli apparecchi.

Per far fronte a questo fenomeno, il Governo Turco ha introdotto negli anni delle procedure che limitano questa possibilità. Il telefono cellulare proveniente dall’estero può essere utilizzato per un periodo non superiore ai 30 giorni dalla data di ingresso nel paese. Questo limite vale per qualsiasi apparecchio, nuovo o vecchio, non acquistato in Turchia. Alla scadenza dei 30 giorni, il telefono non potrà più accedere alla rete cellulare turca e, quindi, risulterà inutilizzabile.

Come registrare un cellulare comprato all’estero

Per poterlo abilitare oltre la soglia dei 30 giorni, il governo richiede che l’apparecchio venga registrato e identificato all’interno della rete di telefonia nazionale attraverso la registrazione del codice IMEI presso i sistemi del BTK. La procedura di regitrazione richiede:

  • Pagamento di una tassa di 115 TL da versare all’ufficio tasse;
  • dopo il pagamento, è necessario recarsi alla Polizia per avere un documento di registrazione. Normalmente questo documento viene rilasciato il giorno successivo alla richiesta;
  • una volta ottenuto il documento, recandosi da uno degli operatori (AVEA, TURKCELL o VODAFONE) si completerà la registrazione previo un pagamento di 50 TL.

La procedura, quindi, dura mediamenente due giorni ed ha un costo complessivo di 165 TL (al cambio attuale poco più di 50 Euro).

Conviene registrare o comprare in Turchia?

Per capirlo è sufficiente prendere in considerazione l’acquisto di un qualsiasi smartphone. Consideriamo, ad esempio, un Samsung Galaxy S4 16 GB. Il prezzo in Turchia si attesta attorno alle 1.600 TL (pari a 514 Euro – cambio al 12 Marzo). Lo stesso telefono, acquistato su Amazon, costa 497 Euro, ovvero 17 euro in meno). Tenendo conto che per la registrazione sono necessari 50 euro e un tempo medio di 2 giorni, è evidente che la differenza di costo risulta essere minima e l’acquisto locale è preferibile. Chiaramente se l’intento è di fermarsi per un periodo limitato (ma superiore ai 30 giorni), la registrazione sembra essere la scelta più opportuna.

Quanti telefoni posso registrare?

La legge prevede che una persona abbia la possibilità di registrare un solo telefono ogni 24 mesi. Pertanto se si hanno due telefoni, uno dei due inevitabilmente non potrà essere ammesso e dopo i 30 giorni sarà isolato dalla rete mobile.

Disclaimer: Questo post ha l’unico scopo di fornire informazioni di base e non può essere considerato esaustivo del tema. Per precisi chiarimenti è necessario rivolgersi alle autorità competenti o ad esperti legali. In nessun caso il contenuto di questo articolo potrà essere utilizzato come referenza completa sul tema trattato.

Rispondi