solar-car-ed01

L’università Dokuz Eylül ha annunciato che entro Giugno darà vita alla prima auto a energia solare, a cui seguiranno altre due macchine e una barca elettrica allo scopo di presentare agli industriali le potenzialità di questo settore e incentivare gli investimenti per rendere i prodotti commerciabili in tempi brevi.

Il fabbisogno crescente di energia e la difficoltà di sopperire attraverso i combustibili fossili sta incrementando velocemente la ricerca e gli investimenti nell’ambito delle energie rinnovabili e Izmir si ta affermando come la capitale dello sviluppo di questo settore.

L’università di Dokuz Eylül, in collaborazione con  l’Agenzia di Sviluppo di Izmir (IZKA), sta producendo la base per sistemi di energia solare che utilizzano celle fotovoltaiche basate su silicone. La realizzazione delle macchine rientra in una delle potenziali applicazioni di questi sistemi.

Ad oggi il limite maggiore di questo settore in Turchia è la dipendenza dalla importazione dei materiali di produzione. Accordi come quello siglato con la cinese Zhongly Talesun, dovrebbero permettere al paese di acquisire le infrastrutture ed il know how necessario alla produzione interna, abbattendo così i costi di importazione e rendendosi maggiormente autonomo.

Il Governo Turco si è dato l’obiettivo di produrre entro il 2023 il 30% del fabbisogno energetico da energie rinnovabili, di cui 3.000 Megawatt solo dall’energia solare.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"