Dopo un 2014 fiammeggiante durante il quale ha portato ad Izmir artisti quali Maurizio Cesarini, Reinhard Stammer e Max Papeschi, 1462 Contemporary Art Gallery inizia l’anno ospitando l’arte contemporanea del Regno Unito.

Sabato 17 Gennaio alle ore 19.00, infatti, sarà inaugurata l’esposizione del britannico William Black, che assieme a Papeschi, Gian Maria Piazzesi ed altri artisti Italiani è stato protgonista dell’evento di beneficenza organizzato dalla Fondazione Kuruncuk, tenutosi lo scorso 19 Dicembre nel distretto di Narlidere ad Izmir.

william black
“Sono ossessionato con la Matrice di forma che circonda un animale così iconico come il cavallo . Per me il cavallo è un disegno classico che non può essere modificato e appare sempre in vari modi dell’storia dell’arte.” (William Black, Biografia)

Difficile inquadrare William Black. Laureato alla University of Gloucesterhire in Landscape Architecture Human Ecology ha studiato anche Fine Art presso la Central Saint Martin di Londra, una delle principali scuole d’arte mondiale.

I quadri di William Black all'evento di Beneficienza del 19 Dicembre a Izmir
I quadri di William Black all’evento di Beneficienza del 19 Dicembre a Izmir

La sua arte affronta lo studio del colore come espressione dell’energia, “la Matrice della forma” che circonda esseri viventi come cavalli e uccelli ma anche città, frutto del dominio dell’uomo sulla natura e fonte di grande stupore, “Londra, Parigi , Cairo , Istanbul … miracoli dell’impresa e dell’ingegneria Umana” – scrive Black nella propria biografia.

William Black sarà presente al vernissage Sabato 17 Gennaio alle ore 19.00 presso la 1462 Contemporary Art Gallery ad Alsancak.

Rispondi