Izmir1

L’Italia è stata ospite d’onore alla Fiera del turismo di Izmir, che per l’edizione 2014 ha registrato 30 mila visitatori (in aumento del 50 per cento rispetto all’anno scorso) e circa 800 espositori provenienti da 30 nazioni in tutto il mondo. L’Agenzia di Stampa Estera (AISE) riferisce che “a rappresentare il nostro paese, oltre all’ambasciata italiana ad Ankara, (c’erano) 20 agenzie di viaggio e tour operator nonché rappresentanti di Expo Milano 2015, riuniti nel padiglione unico allestito da Enit”. Una presenza nettamente superiore rispetto all’anno precedente, anche in virtù del fatto che il prossimo anno si terrà l’Expo a Milano. “Tanto che – continua la nota di AISE – l’ufficio commerciale dell’Ambasciata italiana durante la Fiera ha voluto ricordare l’evento e invitarvi gli oltre 500 ospiti presenti”.

I dati del Rapporto Congiunto 2015, emesso per l’occasione dall’Ambasciata e Consolati d’Italia in Turchia e Enit, di cui avevamo già parlato precedentemente (leggi: “Turismo: Italia sesta destinazione preferita dai Turchi“) mostrano che le mete italiane attualmente privilegiate sono Venezia, Roma Firenze e Milano, “ma c’è anche un ottimo margine per la promozione di nuove località quali quelle costiere della Campania e delle Marche, la riviera romagnola, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, la campagna dell’Italia centrale (in particolar modo Umbria e Toscana), la regione lombarda dei laghi nonché le principali località sciistiche alpine e appenniniche” ed anche per lo sviluppo di tour tematici quali l’enogastronomia.

“Sia l’Ambasciata che i consolati di Istanbul e Izmir – riferisce AISE – stanno lavorando per migliorare ulteriormente la politica attiva in materia di visti, necessari per raggiungere il nostro paese dalla Turchia”.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"