yesilova hoyuk

Izmir, from past to present – human and cultural interactions” (Smirne, dal passato al presente – interazioni umane e culturali) è il titolo della tre giorni di conferenze che si terrà da mercoledì 4 a sabato 7 novembre all’Ahmed Adnan Saygun Merkezi di Izmir.

Organizzata dalla Ege Üniversitesi in collaborazione con Labex Transfers, laboratorio delle eccellenze che raccoglie i laboratori di Scienze Umane e Sociali della Scuola Normale superiore di Parigi, e Il Comune della città metropolitana di Izmir, la conferenza racconterà l’evoluzione della città egea attraverso gli studi archeologici effettuati nella città, per ripercorrerne l’evoluzione ed il ruolo svolto nel corso dei millenni.

“Smirne – si legge nella nota di presentazione – è stato un luogo di incontro tra le culture europee e asiatiche fin dalla sua fondazione da parte Eolie greci alla fine del secondo millennio aC. Questa integrazione è stata occasionalmente determinata da economie prospere longeve, privilegiate e proficue interazioni culturali, così come da tragedie che comunemente si trovava ad affrontare. Tutti questi aspetti formano l’identità della città, e continua a determinare le componenti pacifiche ed equilibrate della storia della città.

La conferenza è organizzata in 5 sessioni, ciascuna volta a raccontare aspetti differenti della città. Si parte quindi con “La struttura Cosmopolita di Izmir: Letteratura, musica, folclore e gastronomia“, per poi raccontarne la storia in “Smyrna: dalle origini alla Grande città egea“. Si approfondiranno “le evidenze architettoniche degli incontri culturali“,”la topografia urbana dal passato al presente” per poi approfondire “le comunità e le lingue

All’interno del programma della manifestazione, sono presenti spazi dedicati alla cultura e alla tradizione Levantina di Smirne, dalla cucina, alla architettura all’artigianato.

La conferenza includerà, inoltre, eventi speciali. Il 5 novembre alle 18.30 si aprirà la mostra fotografica “Izmir: un Héritage pour demain” (Izmir: una eredità per il domani) organizzata da Arkas Art Center in collaborazione con Izmir Art of Photography Association, nella quale verranno documentati  attraverso l’obiettivo degli artisti, gli elementi che rendono unica Izmir rispetto ad altre città: spazi, persone, natura e i distretti residenziali e industriali. Sabato 7 Novembre, invece, si terrà una escursione attraverso i siti archeologici della città. L’appuntamento è alle ore 9.00 presso lo Swissotel (per chi pernotta nell’hotel) o alle 9.30 direttamente a Yeşilova Hoyuk da dove, dopo la visita al sito archeologico, si proseguirà verso la Vecchia Smirne a Bayraklı per poi terminare all’Agorà.

 

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"