Il 25 dicembre, in Turchia, è un qualsiasi giorno dell’anno. Sebbene girando per le strade in questi giorni si veda come il paese abbia adottato tutta l’estetica della tradizione Natalizia, dagli addobbi, all’albero di Natale e Babbo Natale che pende dalle finestre, questa è associata più al Capodanno e la natura commerciale è ancor più palese. Non porta con sé nessuno dei valori che, invece, stanno alle origini della festività.

Valori di comunità, accoglienza e solidarietà che comunque vengono portati dalle numerose iniziative di beneficenza che le comunità straniere organizzano nel paese, rivolte principalmente ai propri connazionali ma che sempre più coinvolgono anche Turchi: dai mercatini di Natale, come il Portobello organizzato dal Circolo Roma di Istanbul che si è tenuto lo scorso 7 dicembre ed il cui ricavato andrà in beneficenza; ai concerti e alle cene promossi da Ambasciata e Consolati, come quello che si terrà ad Izmir sabato 17 Dicembre, momenti in cui si ricrea lo spirito di comunità e le atmosfere delle feste.

Non solo, quindi, momenti di aggregazione per poter ricreare l’atmosfera natalizia lasciata nel paese di origine, ma anche di solidarietà e vicinanza ai più deboli e alle persone più sole.

E’ il caso dello “Spettacolo di Natale” organizzato da Casa Bimbi di Istanbul, fondata da Gianfranco Sacchetti e Elisa Sassera, per la casa di riposo l’Artigiana, una delle più antiche strutture di assistenza agli anziani in Turchia, fondata nel 1838 dal triestino Giacomo Anderlich con il supporto del Sultano Abdülmecit, in primis, del Sultano Abdulazız, dell’Imperatore d’Austria, dell’Arcivescovo François Charles, dell’Arciduca Massiamiliano e dell’Arcivescovo di Bavaria.

“In Italia siamo abituati che associazioni laiche e religiose organizzino momenti di intrattenimento nelle strutture di accoglienza presenti sul territorio – spiega Gianfranco Sacchetti, co-fondatore di Casa Bimbi – E’ parte della nostra tradizione portare un po’ di sollievo a chi, per motivi di salute, non è più autonomo”.

Lo spettacolo, che si terrà Sabato 17 dicembre a partire dalle 15 negli spazi de L’Artigiana, riservato alle agli ospiti de L’Artigiana, alle loro famiglie nonché alle famiglie dei bambini, prevede l’esibizione dei ragazzi e delle ragazze che seguono i corsi di Capoeira, teatro e musica presso Casa Bimbi. Ci sarà inoltre una mostra di opere realizzate dagli studenti del corso di arte di Casa Bimbi che potranno essere acquistate ed il cui ricavato andrà in beneficenza

“E’ la prima volta che viene organizzato un evento del genere – continua Sacchetti – e confidiamo ce ne potranno essere altri in futuro, non solo con il coincidere delle festività”

Hai qualche altra iniziativa da segnalarci? Raccontala nei commenti qui sotto.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"