A pochi passi da Saat Külesi (la piazza dell’orologio), vicinissimo al terminal degli autobus di Konak e di fronte al Museo di etnografia si trova il museo archeologico di Izmir.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Visualizzazione ingrandita della mappa

Aperto al pubblico nel 1984, il museo raccoglie molti ritrovamenti archeologici dal neolitico all’epoca bizantina raccolti a Smirne e nelle zone limitrofe (Aphrodisias, Bayrakli, Pergamo, Bodrum, Çandırlı, Efeso, Erythria, Iassos, Claros, Klazomenia, Colophon, Kyme, Larissa, Lebedos, Magnesia, Mileto, Phocaea, Teos e Tralles). Qui potete trovare meravigliosi resti di statue in marmo e bronzo, artefatti in terracotta e metallo delle differenti epoche e preziosissimi sarcofagi accompagnati da pannelli informativi (in Turco e in Inglese) che raccontano le tradizioni funerarie in uso nella zona nel corso dei millenni.

Una stanza è completamente dedicata agli ori e preziosi rinvenuti durante gli scavi archeologici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le stanze sono un po’ anguste, ma il patrimonio archeologico lì ritrovato è di altissimo valore ed è il luogo ideale per trascorrere un’ora lontani dalla calca di Kemeraltı alla scoperta della cultura e della storia di questa parte di Egeo.

L’ingresso al museo costa 8 TL ed è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 17 escluso il lunedì.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"