egeart

Dal 4 al 13 dicembre torna International Egeart Art Days, i giorni internazionali dedicati all’arte promossi dalla Ege Üniversitesi di Izmir. Giunta alla sua sesta edizione, l’International Egeart Art Days è stato selezionato per l’EFFE Festival Label 2015-2016 (Europe for festivals, Festivals for Europe), la piattaforma europea per i festival nata nel 2013 con il supporto della Commissione Europea per premiare i Festival culturali Europei per il loro contributo alla vita culturale europea e all’impatto sostenibile.

Egeart, che vede la partecipazione cinquecento artisti e di 30 atenei da 26 paesi, spiega la prof.ssa Candeğer Yılmaz, Rettore di Ege Üniversitesi, “prende un ruolo attivo nel far diventare Izmir un centro d’arte nazionale e internazionale. La manifestazione coinvolge persone provenienti da tutti i livelli sociali e migliaia di studenti in nome dell’amore per l’arte, attraverso workshop, eventi e attività messe in scena in centri d’arte, gallerie, teatri all’aperto nei diversi distretti di Izmir“.

Sono 15 infatti le location che ospiteranno le iniziative della manifestazione, a partire dagli spazi di proprietà di Ege Üniversitesi quali Atatürk Kültür Merkezi a Konak, Museo di Etnografia, Ege Üniversitesi 50th Anniversary Pavillon Art Gallery, il MÖTBE (collocato all’interno del Campus), a cui si affiancano: Il Museo Statale di Scultura e Pittura, l’Ahmed Adnan Saygun Sanat Merkezi, Havagazı Fabrikası, Yeşilhova Hoyuk Visitor Center a Bornova, Il Centro Culturale Güzelyalı, l’İş Sanat Izmir Galerisi e molti altri.

Il tema di quest’anno è “Perceptual Differentiation” (la Differenziazione Percettiva), un viaggio, spiega il Rettore Yilmaz, “attraverso l’arte che termina nel giardino della saggezza e della felicità, dove prima o poi sorge il bene e la bellezza, trionfando sui paradossi, pene e differenziazioni percettive sulla linea dell’armonia della vita”.

Ospiti Internazionali

Tra gli ospiti internazionali sono attesi Daniel Buren, artista concettuale francese, le cui opere spesso sono classificate come “minimalismo astratto” in cui utilizza strisce regolari e contrastanti nel tentativo di integrare superfici visive e spazi archityetturali, in particolare architetture monumentali e storiche. In occasione dell’Intarnational Egeart Art Days, Burian presenterà le creazioni artistiche realizzate su una flotta di barche in una mostra dal titolo “Canvas/Sail Sail/Canvas”.

Daniel Buren

 

Non mancherà nemmeno l’arte Italiana, grazie al contributo del Consolato d’Italia a Izmir. Si tratta di Antonella Cimatti, ceramista di Faenza. Classe 1956, Antonella Cimatti dopo il diploma all’Istituto d’Arte di Faenza, dove è stata la pupilla del maestro Carlo Zauli, ha conseguito la laurea all’Accademia delle Belle Arti di Bologna.

Antonella Cimatti

Gli Eventi di EgeArt

Molti gli eventi in programma elencati sul sito della manifestazione. Tra essi il concerto-evento “Belcanto Akşami” (Serata del Belcanto) del 7 Dicembre presso il Hikmet Şimşek Sanat Merkezi di Karşiyaka che vedrà protagonisti Nicoletta Olivieri, l’italiana direttrice del coro dell’Opera di Izmir, e il soprano Patrizia Cigna [Leggi Anche: “Due appuntamenti per la musica italiana a Izmir“]; “The 60th Year Commemorative Sculpture Contest”, che andrà alla ricerca tra le opere prodotte di quella che meglio rappresenta il sessantesimo anno della Ege Üniversitesi; lo “Youth Art Contest” con il tema “Percezione Dinamica”, volto incoraggiare i giovani artisti dando loro la possibilità di esporre le proprie opere; “Short film contest” con il tema “Being Aware e Tolerating”, rivolto agli studenti di laurea e dottorato delle università di Comunicazione e Belle Arti; “EgeArt Video Marathon Contest”, finalizzato a creare una documentazione video della attività della manifestazione.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"