“La città che vive, la città da vivere” è da anni il motto di Izmir con cui viene riassunto lo scopo di creare una città sostenibile, dai trasporti pubblici alla creazione di aree verdi, alla pedonalizzazione di zone abitative.

L’ultima, ma non ultima, tappa di questo processo è l’annuncio della realizzazione di una casa dello studente “a cinque stelle” nel quartiere Evka 3 di Bornova. Si tratta di una struttura che promette di essere all’avanguardia sia per i servizi, sia per l’aspetto energetico. Sul fronte dell’energia, secondo quanto dichiarato dal Comune Metropolitano di Izmir, la nuova struttura sarà infatti alimentata da energia fotovoltaica ottenuta attraverso pannelli solari.

Casa dello studente Izmir - 1

Le prime immagini del progetto, inoltre, lasciano intravedere la realizzazione di aree verdi con ampi spazi di condivisione. L’intero progetto, infatti, dovrebbe coprire un’area di 38 mila metri quadrati in grado di ospitare 800 studenti offrendo camere singole, triple e da quattro persone con metrature decisamente interessanti. Infatti le camere singole saranno di 28 mq; 59 mq quelle da tre persone: 67 mq le stanze da condividere in quattro studenti. Oltre al servizio dormitorio, le strutture saranno dotate di lavanderia, area studio, bar, palestra e parcheggi.

Casa dello studente Izmir - 2

Il nuovo dormitorio non è il primo edificio pubblico ad essere reso energeticamente autonomo. Con l’adozione degli autobus elettrici, infatti, il comune ha realizzato una autostazione alimentata da pannelli solari la cui produzione fotovoltaica serve alla ricarica dei mezzi, al funzionamento della struttura e l’eventuale eccesso viene riversato nella rete elettrica pubblica.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"