bospa03

L’area del mercato settimanale di Bostanlı (noto come BOSPA, Bostanlı Pazarı) diventerà un parcheggio. La notizia è stata diffusa dal quotidiano locale EgemHaber secondo cui la decisione è stata presa dal Belediye di Karşiaka per far fronte alla mancanza di sufficienti posti auto all’interno dei Bostanlı.

Comunque niente paura. Il mercato settimanale continuerà ad aver luogo. Infatti il parcheggio sarà chiuso dalle 22.00 del martedì alla mezzanotte di Mercoledì per consentire lo svolgimento del mercato. Nello stesso luogo, tuttavia, il Vernerdì si teneva anche il mercato dei prodotti organici, del cui destino non si fa menzione.

Il nuovo parcherggio potrà accogliere 700 auto e, secondo il sindaco di Karşiaka, questo dovrebbe in parte risolvere il problema dei parcheggi e che tale questione dovrebbe essere definitivamente risolta con il progetto dei parcheggi che porterà avanti il Comune Metropolitano.

BOSPA, Bostanlı Pazarı

bospa01

Il Pazar di Bostanlı è una istituzione per tutta Izmir che ogni mercoledì richiama decine di migliaia di persone dai diversi distretti della città. Originariamente nato abusivamente, l’area fu successivamente adibita dal Comune di Karşiaka a Mercato tanto da essere stata dotata di tenso strutture permanenti che riparano bancarelle e clienti da Sole e pioggia.

Più che un mercato, Bospa è divenuto nel corso degli anni una vera e propria “sagra” paesana. Accanto alle bancarelle dove giungono da tutto l’Egeo prodotti freschissimi di frutta, verdura, latticini, pane ma anche articoli per la casa, per la persona e vestiti, si affiancano venditori di çay e gözleme, uno dei più tradizionali cibi della cucina turca attrezzati con tanto di sedie e di servizio al tavolo.

Non solo. Grazie al parco circostante l’area, a qualsiasi ora del giorno è possibile vedere persone sedute: chi a fare veri e propri picnick, chi a fare pausa tra un acquisto e l’altro e chi a sorseggiare il te per riprendersi dal caldo.

Pur comprendendo le necessità, intaccare quest’area per trasformarla in un parcheggio potrebbe sollevare qualche perplessità in particolare per le modalità con cui sarà gestita la liberazione dell’area per la preparazione del mercato.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"