Elezioni 2018 Turchia

Elezioni 2018 Turchia. Chiusa la partita di queste Elezioni 2018 è tempo di bilanci nella circoscrizione estero ed in particolare per la Turchia dove il PD è il primo partito con il 32% delle preferenze, seguito dall’alleanza di Centro Destra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) a poco meno del 27% e terzo il Movimento 5 Stelle che si attesta tra il 21% (Senato) e il 22% (Camera). La partecipazione al voto degli Italiani nella Mezza Luna è stata del 34% circa su oltre 4.000 aventi diritto. [Fonte: Ministero dell’Interno].

I risultati sono in linea con quelli della ripartizione Europa dove il PD si attesta al 32%, l’alleanza di centro destra (FI-Lega-Fratelli d’Italia) al 25% e Movimento 5 Stelle al 24%. L’affluenza, invece, è sopra la media europea che si è attestata al 29,64%.

Risultati elettorali 2018 - Camera - Turchia
 20182013Cambiamenti
Aventi diritto4.2163.180+1.036
Voti validi1.0571.022+35
Partito Democratico32,07%22,99%+9,08%
Lega - Forza Italia - Fratelli d'Italia26,67%22,90%+3,77%
Movimento 5 Stelle21,94%15,85%+6,09%
+Europa10,97%--
Altri2,73%5,38%-2,65%
Lista Monti-29,84%-
Sinistra Ecologia e libertà-3,03%-

Sorpresa di questa tornata elettorale è il boom di +Europa che ottiene il 10% dei consensi , registrando 2 punti percentuali in più rispetto alla ripartizione Europa ed il doppio rispetto alla circoscrizione estero nel suo totale.

Rispetto alle elezioni politiche del 2013, in Turchia il PD cresce di quasi il 10% ed il Movimento 5 Stelle di circa sette punti percentuali. Sebbene difficilmente paragonabile con le scorse elezioni dove si presentò come Popolo delle Libertà, il centro destra si mantiene stabile anche se registra un lieve calo del 2%, più dettato dallo scioglimento della lista che all’epoca comprendeva Forza Italia e Alleanza Nazionale.

Confronto Risultati Turchia e Ripartizione Europa
 TurchiaEuropaDifferenze Turchia
Partito Democratico32,07%31,72%+0,35%
Lega - Forza Italia - Fratelli d'Italia26,67%25,15%+1,52%
Movimento 5 Stelle21,94%24,36%-2,42%
+Europa10,97%8,10%+2,87
Altri2,73%10,62%-7,89%

Il confronto tra circoscrizione estero e voto nazionale certifica la sensazione di uno scollamento tra gli Italiani residenti all’Estero e gli elettori residenti in Italia. Il Partito Democratico che nei collegi italiani fa registrare un netto crollo, all’estero riesce a contenere la caduta. A livello mondiale, infatti, si attesta al 26,5% circa contro il 29% delle scorse elezioni e rimane il primo partito. Migliora invece il centro destra che nel 2013 si presentava come Popolo delle Libertà e si attestava al 15%; oggi come Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia raccoglie il 21,5% delle preferenze. Migliora anche il Movimento 5 Stelle che passa dal 9,7% al 17,52%.

La netta differenza rispetto al risultato nazionale potrebbe accendere nuovamente le polemiche sul voto all’estero, soprattutto in considerazione della bassa affluenza.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"