BAYRAKLI_0010

Comprare casa in Turchia potrebbe essere un buon investimento. Due, infatti, le città Turche nella top10 mondiale per crescita di valore.

Istanbul e Izmir si collocano rispettivamente al terzo e sesto posto della classifica mondiale del mercato immobiliare per aumento di prezzi delle case. A evidenziarlo è il Global Cities Residential Index di Knight Frank, società con sede a Londra le cui indagini di mercato costituiscono uno dei riferimenti principali per il mercato immobiliare mondiale.

Il Global Cities Residential Index prende in analisi 165 città al mondo e rileva i prezzi a metro quadro misurandone la variazione anno su anno. L’edizione 2015 del rapporto mostra come nel 2015 i prezzi delle case ad Istanbul abbiano registrato un aumento del 25% mentre a Izmir l’incremento sia stato del 16,5% su base annuale. Al tredicesimo posto troviamo Ankara dove nel 2015 i prezzi sono aumentati del 12,4%.

Le prime posizioni sono occupate da Shenzen (Cina) e Aukland (Nuova Zelanda), dove il mercato immobiliare ha segnato rispettivamente 47,5% e 25,4%.

Le peggiori perfomance, invece, sono state registrate a Trieste, dove i prezzi sono scesi del -5,0% e Genova (-5,1%) classificando le due città italiane rispettivamente alle posizioni 161 e 162 su un totale di 165 città analizzate.

Comprare casa in Turchia: Izmir, Çeşme domina la classifica, ma si valorizzano le periferie.

Secondo quanto riportato dal quotidiano turco Daily Sabah, che ha interpellato i principali operatori del settore immobiliare ad Izmir, gli aumenti sono determinati dalla “crescita della popolazione, le migrazioni interne, il fallimento nel creare nuovi spazi per l’edilizia e dal fatto che le case di fascia alta hanno spinto in alto i prezzi del settore”.

A Febbraio 2016, infatti, Izmir ha registrato un aumento medio del 19% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, segnando un costo medio a metro quadrato pari a 2.211 TL (Dati Hürriyet Emlak).

prezzi-distretti-izmir-2016

Il maggior incremento è stato osservato nel distretto di Tire, dove i prezzi al metro quadro sono aumentati del 32% attestandosi a 1.282 TL. Subito dopo Kemalpaşa e Seferihisar che hanno segnato rispettivamente +30% (1.480 TL /mq) e +27% (1.692 TL /mq). A segnare il minor aumento il distretto di Aliağa dove i prezzi sono cresciuti solo, si fa per dire, del +8% attestandosi a 1.322 TL per metro quadrato.

Osservando il costo in valore assoluto, comprare casa è più costoso a Çesme dove per ogni metro quadrato si pagano 5.250 TL (il 18% in più rispetto allo scorso anno), seguito da Narlidere dove si possono risparmiare quasi 2.000 TL a metro quadrato pagando 3.301 TL (+15%), e Urla dove un metro quadrato costa 2.833 TL (+23%). Se si vuole vivere in centro, invece, il prezzo medio per metro quadrato a Konak è di 2.037 TL (+18%), a Karşiyaka di 2.500 TL (+20%) e a Güzelbahçe di 2.708 TL (+13%).

analisi-crescita-immobili-izmir

Man mano che dal centro ci si sposta in periferia, i tassi di crescita sono più elevati. Questo dovuto dal fatto che nelle zone centrali i costi sono normalmente alti, spostando la domanda verso la periferia e di conseguenza il valore degli immobili in distretti come Tire, Kemalpaşa e Seferhisar dove, per il momento, i prezzi si mantengono accessibili.

Restano ancora sopra la media sia in termini di crescita sia in valore assoluto distretti come Karşiyaka, Urla e Balçova dove nonostante i prezzi siano superiori alla media, continuano a creare domanda, sostenendo l’aumento dei prezzi anche per il numero crescente di ricostruzioni abitative che queste aree stanno affrontando.

Ti servono ulteriori informazioni? Contattaci attraverso questo modulo

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"