Amazon Turkey
Amazon potrebbe inziare le proprie operazioni in Turchia entro la fine del 2018

Entro la fine del 2018 il colosso dell’e-commerce Amazon potrebbe iniziare le proprie operazioni in Turchia. Un’ottima notizia in particolare per chi vuole acquistare libri.

Secondo quanto riportato dal quotidiano turco in lingua inglese, Daily Sabah, Amazon starebbe cercando un magazzino di 5.000 metri quadrati ad Istanbul per dare il via alle operazioni sul territorio della mezza luna. L’azienda sarà costituita non appena sarà trovato il luogo ideale.

Mentre in altri paesi del Medio Oriente Amazon è entrato attraverso l’acquisizione di concorrenti (come ha fatto con il sito di e-commerce Souq), per la Turchia il colosso americano ha deciso di entrare direttamente senza passare per acquisizione. Secondo l’Agenzia IHA, Amazon avrebbe già avvisato i grossisti e i retailers di tenersi pronti annunciando che l’inizio delle vendite è solamente questione di tempo.

I rumori sull’ingresso di Amazon nel territorio turco si susseguono incessantemente da quasi un anno. La prima mossa concreta è stata effettuata ad Agosto dello scorso anno quando è stato annunciato il dominio turco amazon.com.tr. Il dominio attualmente punta al dominio tedesco amazon.de, dove però tutti i contenuti sono resi disponibili in turco.

Recentemente sono circolate notizie relative ad accordi da parte dell’azienda di Jeff Bezos con il Aras Kargo, che dovrebbe effettuare le consegne sul territorio nazionale. Tuttavia l’accordo non risulta ancora firmato, in quanto Amazon sarebbe ancora in fase di trattativa con altri operatori.

Comunque l’ingresso di Amazon nel mercato Turco risolverebbe, una volta per tutte, le difficoltà che si sono riscontrate in questi anni con gli ordini. Il tempo medio di consegna, infatti, si attestava attorno ai 15-20 giorni lavorativi e, spesso, con difficoltà in fase di sdoganamento soprattutto per le gli ordini di importo superiore ai 75 Euro che, talvolta, potevano essere bloccati in dogana.

Rispondi