mavisheir

Mavişehir, il distretto del comune di Karşiaka ad Izmir, conquista la medaglia d’oro per numero di abitanti benestanti “educati”. A rivelarlo è la classifica 2014 pubblicata dal sito di real estate REIDIN relativa alle aree lussuose im Turchia.

Secondo la classifica, così come riportato dal sito BgnNews, il 49,6% dei benestanti che abitano a Mavişhehir sono in possesso del titolo di Laurea, posizionando il quartiere al primo posto nella classifica nazionale. La classifica, realizzata analizzando 481 quartieri in 71 città distribuite nelle province di Istanbul, Izmir, Ankara, Bursa e Kocaeli, ha messo in evidenza, inoltre, che Karşiaka è, assieme a Üsküdar, Kartal e Fatih, tra i distretti a maggior svilupppo nella seconda metà del 2014.

Se Mavişehir si colloca al primo posto per il rapporto tra reddito e livello di educazione, comunque, i distretti più ricchi in assoluto in Turchia sono quelli  di Beşiktaş ad Istanbul, nell’area in prossimità del ponte sul Bosforo, e Şişli.

Abitare a Mavişehir

Secondo i dati raccolti dal portale Reidin.com, il costo medio di un appartamento di 100 mq in 2+1 è stato, nel 2014, di 343.600 TL (pari a circa 125 mila euro), con un aumento del 8.0% rispetto all’anno precedente. Se invece si decidesse di andare in affitto, per il medesimo appartamento, il costo medio si attesta attorno a 1.393 TL.

Negli ultimi 10 anni il valore degli immobili, sia sul fronte dell’acquisto sia dell’affitto, ha registrato un forte incremento. Se, infatti, nel 2014 i prezzi di vendita sono rincarati dell’8.9% rispetto al 2013, confrontando con i dati relativi al 2003, l’incremento è pari a +90%. Aumenti ancor più sensibili se si sceglie l’affitto. Lo scorso anno, infatti, il prezzo medio (1.393 TL) ha segnato un +9,2% rispetto al 2013 e un +181% rispetto al 2003, quando si pagavano 493 TL.

Abitare a Mavişhehir è divento ad Izmir un vero e proprio status symbol. Quartiere nato poco più di 25 anni fa, Mavişehir è un quartiere residenziale caratterizzato da siti abitativi costitutiti da condomini di 16 piani in media. L’organizzazione dei siti, quasi tutti dotati di sicurezza privata, l’area complessivamente verde, la maggiore facilità di avere un posto auto e la cura degli interni, hanno negli anni attirato una gran parte della classe sociale benestante che si è trasferita proghressivamente dal centro città alla periferia. Una domanda in costante crescita che, assieme allo sviluppo economico del paese, ha portato ai rialzi descritti.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"